News

Aggiornamenti, curiosità ed informazioni sul settore immobiliare e sui servizi di Tutela immobili, U.P.P.I. Magenta ed ICAF Magenta.

Blog

La nuova IMU 2020

Con la legge di bilancio 2020 il legislatore ha introdotto una nuova imposta comunale che sostituisce la IUC. La nuova imposta prevede l’accorpamento di IMU e TASI. Nessuna variazione per la TARI. La nuova IMU si applica su tutto il territorio nazionale con esclusione del Friuli Venezia Giulia e delle province di Trento e Bolzano.

Il presupposto impositivo è il possesso di immobili. L’imposta è dovuta dal proprietario immobiliare, dal titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie), dal concessionario nel caso di concessione di aree demaniali e dal locatario in caso di leasing.

La nuova IMU si applica a fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli. Per l’abitazione principale (ad esclusione degli immobili A/1 - A/8 - A/9) e le relative pertinenze (una per ogni tipologia), l’imposta non è dovuta.

L’aliquota "base" è fissata all’8,6 per mille. Le amministrazioni comunali possono decidere di aumentare l’aliquota (fino a un massimo del 10,6 per mille), oppure ridurla. Sono previsti per casi specifici agevolazioni e riduzioni, per esempio è confermata la riduzione dell’IMU del 50% per il fabbricato di interesse storico o artistico o per la casa concessa in comodato d’uso gratuito tra genitori e figli.

Il pagamento dell’imposta si effettua in due rate: il 16 giugno (acconto) ed il 16 dicembre (saldo o conguaglio). E’ possibile provvedervi anche in un’unica soluzione. Il pagamento potrà essere effettuato tramite bollettino, modulo F24 oppure con il sistema PagoPA.

Il Dipartimento delle Finanze del MEF ha pubblicato il 18 marzo 2020 la circolare n. 1 in ordine all’applicazione dell’imposta municipale propria (IMU).